Filmografia di Alice Guy

May 30, 2019

 

Titoli di film conservati

 

La Fée aux choux
La Naissance des enfants 

Gaumont, Francia
1896? 1900? 1902? 
muto | 
B/N 

50’’

 

 

La Fée aux choux è il primissimo film attribuito a questa regista. Narra una storia semplicissima, quella di una donna che in un orto “alleva” dei bambini sotto ai cavoli. La datazione di questo film rimane incerta, per via di documenti mancanti o approssimativi e questa imprecisione fa si che la maternità del cinema di finzione non possa essere conferita in toto a Alice Guy.

 

Ballet Libella

Gaumont, Francia

1897 
muto | B/N

1’30’’

 

 

 

Una donna con ali di libellula si esibisce in una danza romantica.

 

​​Baignade dans le torrent

Gaumont, Francia
1897

muto | B/N

30’’

 

 

 

Dei ragazzi e un cane giocano e fanno il bagno tra le rocce di un torrente. Una scena che riprende la realtà, in perfetta sintonia con i principi dei Lumiere.

 

Le Pecheur dans le torrent

Gaumont, Francia

1897

muto | B/N

45’’

 

 

 

Le pecheur dans le torrent (1897), come nel “L'arroseur arrosé” (1895) dei fratelli Auguste e Louis Lumière in cui “l’innaffiatore era rimasto innaffiato”, un pescatore diventa la vittima della burla di un giovane che lo fa cadere volutamente in acqua dando vita a una gag divertente per gli spettatori.

 

​​Nocturne

Gaumont, Francia

1897

muto | B/N

 

 

 

 

Danse des papillons

o Danse du papillon

Gaumont, Francia

1897? 1900?

muto | COL

46’’

 

 

Uno dei primissimi film a colori attribuiti a questa regista. Una donna danza con un vestito che riprende le forme di farfalla.

 

​​Danse espagnole  

Gaumont, Francia

1897

muto

 

 

 

 

Danse fleur de Lotus

Gaumont, Francia

1897

muto | COL

1’

 

 

 

Una donna si esibisce in una danza serpentina indossando un abito voluminoso.

 

Les Cambrioleurs

Gaumont, Francia

1898

muto | B/N

1’

 

 

 

Alice Guy mette in scena una classica caccia tra guardie e ladri sui tetti di una Parigi di cartapesta. Uno tra i primi film in cui l’inseguimento è il fulcro della storia.

 

​​Chez le magnétiseur
Gaumont, Francia
1898
muto |  B/N
1’

 

 

 

Una piccola commedia in cui i protagonisti sono un ipnotista, una donna e un gendarme. La donna si pone a una seduta ipnotica e succedono una serie di inconvenienti/burle. Il gendarme interviene per cercare di riportare l’ordine ma si trova coinvolto nella “magia”.

 

​Scène d’escamotage

Gaumont, Francia

1898 

muto | B/N

1’

 

 

 

In questo film la regista si diverte con alcuni trucchi del montaggio cinematografico. Una donna sottoposta alle magie di un uomo, scompare, si trasforma in una scimmia e riappare. Trucchi semplici che oggi sono superati, ma che allora rendevano la pellicola spettacolare.

 

​Surprise d’une maison au petit jour

Gaumont, Francia

1898

muto | B/N

38’’

 

 

 

Ricostruzione di un episodio della guerra del 1870. Racconta uno scontro armato a sorpresa tra soldati prussiani e soldati francesi in prossimità di una casa. Non è facile definire l’ora del giorno in cui si è inscenata la battaglia. Vista la quasi contemporaneità tra i fatti narrati e la datazione del film, questo ha acquisito un valore quasi documentaristico.

 

​​L’Utilité des rayons X

Gaumont, Francia

1898 

muto | B/N

 

 

 

 

Alla dogana una donna viene fermata per l’eccessivo peso della sua borsa. Si creano varie situazioni in cui la donna, spaventata dai raggi x, cerca di corrompere le guardie. Il risultato è una breve commedia sexy agli albori del cinema.

 

​Au cabaret

Gaumont, Francia

1899

muto | B/N

33’’

 

 

 

Con un’intenzione quasi pedagogica, in questo film Alice Guy mette in scena degli uomini che seduti a un tavolino bevono e giocano a carte. Il suo intento poteva anche essere quello di mostrare i rischi che l’alcool può avere sulle persone.

 

​​L’Aveugle fin de siècle

sc.: Alice Guy Blaché

Gaumont, Francia

1899

muto | B/N

1’

 

 

Uno di quei primi film che riportava le tecniche teatrali all’interno della messa in scena cinematografica. In una scenografia ricostruita la camera rimane fissa e riprende quello che avrebbe visto uno spettatore dalla sua poltrona in teatro. Un finto cieco mendica in un parco. Una guardia lo vede e lo fa allontanare. Poco dopo lo stesso impostore scorge, seduto sulla panchina in cui era seduto lui poco prima, un ricco signore addormentatosi leggendo il giornale. Decidendo di derubarlo e di travestirlo da accattone, crea confusione alla guardia che punisce il povero sfortunato passante inconsapevole di tutto.

 

​La Bonne Absinthe

Gaumont, Francia

1899? 1900?

muto | B/N

48’’

 

 

 

Altra scenetta divertente, girata en plein air, ambientata in un bar.  Un cliente si disgusta nel vedere un uomo seduto al tavolo accanto al suo bere dell’assenzio senza averlo diluito con l’acqua, creando una situazione sicuramente comica ai tempi di Alice Guy, in cui il cameriere caccia via l’uomo dal locale in  maniera eclatante.

 

​​Chez le photographe

Gaumont, Francia

1899

muto | B/N

49’’

 

 

 

Una scenetta comica tra un fotografo che cerca di fare un ritratto a un uomo indisciplinato di fronte alla camera.

 

​​Danse serpentine par Mme Bob Walter Gaumont, Francia

1899? 1900?

muto | B/N

1’37’’

 

 

 

In questo film Alice Guy cita ancora una volta il film Annabelle serpentine dance (1895) di Edison. Anche qui una donna volteggia con un vestito pieno di drappi creando geometrie attorno a sé.

 

​​Retour des champs

Gaumont, Francia
1899? 1900?

muto | B/N

 

 

 

 

​Au Bal de Flore. Valse directoire

Gaumont, Francia

1900

cast: Miss Lally, Julyett dell'Olympia

muto | COL

1’40’’

 

 

Un ballo in coppia tra Miss Lally e Julyett dell'Olympia. Il film è stato colorato a mano.

 

​Avenue de l’Opéra

Gaumont, Francia
1900

muto | B/N

49’’

 

 

 

La ripresa della via dell’Opéra di Parigi montata in reverse conferisce un carattere comico al film. Oggi, più che questo aspetto è interessante la visione documentaria che ci mostra una Parigi agli inizi del ‘900.

 

​​Chirurgie fin de siècle

Gaumont, Francia
1900

muto | B/N

2’13’’

 

 

 

In un ospedale, un medico con mezzi poco adatti, quali una sega e grosse forbici, esporta un braccio e una gamba a un paziente. Finito il lavoro lascia i due infermieri da soli per effettuare le medicazioni. I due nel panico rimettono a posto i pezzi al paziente che svegliandosi non si accorge di nulla e improvvisa un breve balletto gioioso. Questo tipo di narrazione e soprattutto i trucchi di montaggio sicuramente sono stati ispirati dal lavoro di Melies.

 

​​Les Fredaines de Pierrette

Gaumont, Francia

1900

muto | B/N

1’50’’

 

 

 

Una pantomima in parte danzata in cui una donna interagisce prima con un Pierrot e  dopo con un arlecchino. Nella parte con il Pierrot a un certo punto compare un cartello in basso a destra dell’inquadratura in cui è scritto “Elgé - Paris”. Questo è un riferimento a Gaumont, che riprende le sue iniziali “L - G”, nella normale pronuncia francese delle due lettere. Questa sigla era già usata al tempo per identificare gli studi Gaumont a La Villette, denominati “Cité Elgé”.

 

​​Guillaume Tell

Gaumont, Francia

1900

muto | B/N

1’

 

 

 

Adattamento cinematografico della commedia Wilhelm Tell (1804) di Friedrich Schiller che racconta l’eroe svizzero in chiave comica.

 

​​Les Joueurs de cartes

Gaumont, Francia

1900

muto | B/N

 

 

 

 

​​La Petite magicienne

Gaumont, Francia

1900

muto | B/N - COL

52’’

 

 

 

La storia di una maga che usando trucchi fa scomparire e riapparire oggetti su un tavolo, fino a far scomparire sé stessa. Nel catalogo Gaumont ci sono varie versioni di questo film: una di 16,5 m, una di 20m, una a colori.

 

​​Chapellerie et charcuterie mécaniques Gaumont, Francia

1901

muto | B/N

1’

 

 

 

Due uomini fanno la dimostrazione di una macchina in cui introducendo da una parte dei gatti vivi e girando delle manovelle, da due bocchettoni ne escono fuori salsicce e cappelli. Questo stesso tema era già stato trattato da Louis Lumière nel 1895 in The Mechanical Delicatessen.

 

​​Chez le maréchal-ferrant

Gaumont, Francia
1901

muto | B/N

 

 

 

 

Qui vi è un uso del primo piano inconsapevole, oltre che l’inserimento, tra gli interpreti, di una bambina con in braccio una bambola. La bambina forse evoca l’intenzione di Alice Guy di “femminilizzare” la visione prettamente maschile della scena (un maniscalco che ferra un cavallo). Guardando più approfonditamente si può già notare lo spirito femminista dell’autrice.

 

​​La Concierge

Gaumont, Francia

1901

muto | B/N

1’

 

 

 

Una scenetta comica in cui dei monelli si prendono gioco di una portinaia: suonano il campanello e poi scappano. All’arrivo di un uomo distinto che suona alla porta della signora, questa lo accoglie con un secchio d’acqua in testa, dando vita a una zuffa che fa accorrere subito tanta gente, tra cui i bambini divertiti dalla riuscita dello scherzo.

 

​​Danse des saisons. L’Hiver, danse de la neige

Gaumont, Francia

1901

muto | B/N

1’

 

 

Appartenente alla quadrilogia di film che mettevano in scena le stagioni, oggi è sopravvissuto solo quello relativo all’Inverno. Qui un ballerino fa una danza sotto la neve. Probabilmente questi film provengono da uno spettacolo parigino di musica da camera, non identificato.

 

​​Les Chiens savants

Gaumont, Francia

1902

cast: Miss Dundee

muto | B/N

3’16’’

 

 

Miss Dundee mostra dei cani ammaestrati che si esibiscono in una serie di numeri.

 

​​Lina Esbrard, danse serpentine

Gaumont, Francia
1902

cast: Lina Esbrard

muto | B/N

1’32’’

 

 

La registrazione di una danza serpentina eseguita da Lina Esbrard, emulatrice della ballerina Loïe Fuller, pioniera della danza moderna.

 

​​​​Intervention maléncontreuse

Gaumont, Francia
1902

muto | B/N

46’’

 

 

 

Marito e moglie litigano, con tanto di piatti mandati in pezzi scaraventati a terra. Purtroppo, in un momento poco adatto, entra in casa una signora che dopo poco si trova coinvolta nella zuffa.

 

​​Les Malabars

Gaumont, Francia

1902

muto | B/N

 

 

 

 

​Sage-femme de première classe

Gaumont, Francia
1902

muto | B/N

4’

 

 

 

Questo sembra essere un remake del primo film di Alice Guy (La Fée aux choux). Anche in questo caso viene ripresa la storia, tratta da una leggenda francese secondo la quale i bambini nascono dai cavoli e le bambine dalle rose. La storia ha come protagonisti due giovani sposi che incontrano una mercante di bambini/bambole da cui la coppia alla fine acquista un bambino scelto tra i cavoli dell’orto.

 

​Comment Monsieur prend son bain

Gaumont, Francia

1903

muto | B/N

1’

 

 

 

Un signore si prepara per fare il bagno, ma ogni volta che toglie un vestito subito gliene appare un altro addosso, grazie all’interruzione della ripresa e la sostituzione degli abiti di scena. La stessa scenetta era già stata registrata da Georges Méliès in The Impossible Undressing.

 

​Faust et Méphistophèles

Gaumont, Francia

1903

muto | B/N

1’43’’

 

 

 

La storia del Faust raccontata da Alice Guy con l’aiuto di trucchi di ripresa e ambientazioni differenti.

 

​​Pierrot assassin (frammento)

Gaumont, Francia
1904

muto | B/N

 

 

 

 

​​La Charité du prestidigitateur
G
aumont, Francia
1905

muto | B/N

3’10’’

 

 

 

Una scenetta con una morale finale, girata in location reali. Un mago incontra un mendicante affamato per strada. Con una serie di magie fa comparire davanti all’uomo un tavolo imbandito e un giovane cameriere, e fa abbuffare il poveretto. Dopo lo trasformerà in un giovane ben vestito. In seguito il mago mette alla prova il signore trasformandosi a sua volta in un mendicante che chiede qualche moneta. Il signore si rifiuta e allora il mago, facendosi riconoscere, ritrasforma il signore in un vecchio barbone.

 

​​Chien jouant à la balle

Gaumont, Francia
1905

muto | B/N

1’20’’

 

 

 

Un uomo e un cane giocano con una grossa palla. La scenografia è molto dettagliata e riesce a dare un senso di profondità alla scena, anche se quando la palla rimbalza sul fondale, per un attimo rompe l’illusione. Il film è conosciuto anche con il titolo Clown, Dog and Balloon.

 

​​Les Maçons

Gaumont, Francia
1905

cast: The O’Mers

muto | B/N

2’

 

 

Il gruppo di acrobati The O’Mers (protagonisti anche di altri film diretti da Alice Guy) in questo film veste i panni di muratori a lavoro sulle impalcature. Questi decidono di prendere di mira due poliziotti goffi in divisa dando vita a una scenetta buffa.

 

​​La Statue

Gaumont, Francia
1905

muto | B/N

5’20’’

 

 

 

Due clown scoprono una “statua animata” e iniziano a provare tutte le pose che la statua riesce a inscenare. Come in altri film del tempo, un subitaneo litigio tra i tre (“statua” compresa) è il fulcro comico della storia.

 

​​La Naissance, la vie et la mort du Christ 

Gaumont, Francia

1906

muto | B/N

33’

 

 

 

1. Arrivée à Bethléem

2. La Nativité

3. Le Sommeil de Jesus

4. La Samaritaine

5. Miracle de la fille de Jaïre

6. Marie Magdaleine

7. Les Rameaux

8. La Cène. Au jardin des oliviers

10. La Veillée

11. La Trahison et l’arrestation

12. Le Reniement de Saint Pierre

13. Jesus devant Pilate

14. La Flagellation

15. Ecce Homo

16. Chargement de la croix

18. Sainte Véronique

19. La Montée au Golgotha

20. La Crucifixion

21. L’Agonie

22. Descente de croix

23. La Mise au tombeau

24. La Résurrection

Alice Guy fu forse la prima a realizzare un’epopea biblica in questo suo primo lungometraggio considerato come un precursore del cinema hollywoodiano. In 24 tableaux, ha messo in scena la vita di Gesù seguendo il Nuovo Testamento. Ha  ricreato un piccolo villaggio, impiegando circa 300 persone, tra attori e comparse. La scenografia e i costumi sono stati studiati in riferimento agli acquerelli della Tissot Illustrated Bible (1904) di cui Alice Guy aveva fatto uno studio approfondito, considerandoli una documentazione ideale per decorazioni, costumi e persino per le usanze locali. Unendo i fondali a location naturali, fa si che il pubblico si senta coinvolto nella storia e non soltanto spettatore.

 

​​L’Ane récalcitrant

Gaumont, Francia

1906

muto | B/N

 

 

 

 

​​La Course à la saucisse

Gaumont, Francia

1906

muto | B/N

4’07’’

 

 

 

Conosciuto anche con il titolo The Race for the Sausage, questo film mostra un inseguimento tra varie persone e un barboncino che ha rubato una lunghissima salsiccia da una macelleria. Ovviamente lungo la corsa non mancano i guai e gli espedienti per far divertire il pubblico.

 

​​Une course d’obstacles

Gaumont, Francia

1906

muto | B/N

5’10’’

 

 

 

In questa corsa a ostacoli indetta dal sindaco di un paesino francese (percepibile dalle molte bandiere visibili durante il film), i partecipanti, probabilmente acrobati, devono superare varie prove tra cui anche una in cui ai concorrenti viene chiesto di indossare abiti sui propri, ritrovandosi gli uomini vestiti da donne e viceversa. Alla fine i competitori litigano poichè ognuno sostiene di essere il vincitore del premio in denaro messo in palio. Nella comicità, Alice Guy inserisce delle idee morali e fin troppo avanzate per il periodo.

 

​​Effets de mer

Gaumont, Francia

1906

muto | B/N

 

 

 

 

Lo studio e l’osservazione delle onde che sbattono sulle rocce della costiera. È conosciuto anche con il titolo Ocean studies e sicuramente a quel tempo poter vedere l’Oceano era senz’altro spettacolare, visto che non tutti potevano permetterselo. Si pensa che con questo film Alice Guy abbia inventato un nuovo genere in cui il cinema diventa poesia.

 

​​Espagne

Gaumont, Francia

1906

muto | B/N

10’

 

 

 

Madrid

Grenade

Seville

Monastère de Montserrat

Danses gitanes

Un film in cui Alice Guy ha ripreso varie vedute delle città spagnole che visitò in quel periodo. Sono per lo più panoramiche lente. All’inizio del film dedicato a Granada, è presente la stessa Alice insieme a un gruppo di bambini, mentre viene ripresa da un suo assistente.

 

​​La Femme collante

Gaumont, Francia

1906

muto | B/N

2’

 

 

 

Una ricca signora si reca all’ufficio postale e porta con sé la sua cameriera per aiutarla ad affrancare le lettere. Anche questa scena finisce in trambusto quando un uomo ruba un bacio alla cameriera rimanendo incollato alle sue labbra.

 

​​La Fille du volontaire

Gaumont, Francia

1906

muto | B/N

 

 

 

 

Una ragazza doveva sposare un soldato che però viene ucciso da un ufficiale tedesco. Quando sente la notizia, la sfortunata ragazza vuole vendetta, ma alla fine lei preferisce fare del bene al male.

 

​​Le Fils du garde-chasse

Gaumont, Francia

1906

muto | B/N

5’

 

 

 

È uno dei primi film con una trama più complessa che vede come protagonista un  bambino. Quest’ultimo è il figlio di un guardiacaccia che orgoglioso del lavoro del padre, un giorno decide di seguirlo. Si troverà in una situazione spiacevole in cui due bracconieri in fuga tendono una trappola alla guardia che precipita in un burrone, ed è allora che il ragazzo decide di vendicare il padre.

 

​​Le Frotteur

co-dir.:Louis Feuillade

Gaumont, Francia

1906

muto | B/N

3’35’’

 

 

Film diretto da Alice Guy insieme a Louis Feuillade, il quale lavorò spesso con Madame Blachè in qualità di sceneggiatore. In questo film un uomo si reca nella casa di una nobile famiglia come addetto alle pulizie. Purtroppo la storia avanza in maniera sempre più goffa poichè l’uomo, pulendo in maniera frenetica e sbadata, distrugge qualsiasi cosa.

 

​​La Glu

Gaumont, Francia

1906

muto | B/N

3’34’’

 

 

 

Un altro film in cui la morale trionfa. Un bambino trova un secchio di colla e inizia a stenderla su tutte le cose che gli capitano: degli scalini, una panchina, una bicicletta. Dei poveri  malcapitati rimarranno incollati a questi oggetti mentre il bambino si diverte per la riuscita dello scherzo. Ma alla fine è proprio il bambino a pagarla più di tutti visto che lui stesso rimane incollato al secchio pieno di colla.

 

​​Une Héroine de quatre ans

co-dir.:Louis Feuillade

Gaumont, Francia

1906

muto | B/N

5’ 14’’

 

 

Una bambina viene portata al parco dalla balia, mentre i genitori rimangono a casa. Inizia a giocare con la corda ma quando la cameriera si appisola su una panchina la bimba si allontana. Da quel momento diventa un’eroina poiché aiuta la polizia ad acciuffare due ladri, un cieco ad attraversare un ponte e salva tre ubriachi dal passaggio di un treno. Bisogna sottolineare l’importanza di questa pellicola in cui ci sono delle sequenze che non erano convenzionali a quel tempo, come l’uscita di casa delle due e tutta la strada che attraversano fino al parco: oggi sono azioni utili per comprendere la storia, al tempo erano considerate superflue.

 

​​La Hiérarchie dans l’amour

Gaumont, Francia

1906

muto | B/N

2’23’’

 

 

 

Un film che insieme ad altri della stessa autrice, come Military and Nanny (1904) e The Maid and the Officers (1906), raccontano la vanità degli uomini e la versatilità delle donne. In questo caso troviamo una donna alle prese con due militari in divisa.

 

​​Une Histoire roulante

Gaumont, Francia

1906

muto | B/N

2’

 

 

 

La storia di un barbone che riposa dentro una botte e di un altro compagno, che per prendersi gioco di lui, toglie il freno dalla botte la quale inizia a rotolare lungo un collina creando un disastro dopo l’altro.

 

​​Le Jaloux puni 

Gaumont, Francia

1906

muto | B/N

 

 

 

 

​​Le Lit à roulettes 

Gaumont, Francia

1906

muto | B/N |

4’

 

 

 

Un uomo viene sfrattato dalla casa ma decide di portare con sé il suo unico bene: il letto, che fortunatamente è dotato di ruote. Lo trascina in strada e a un certo punto decide di concedersi un attimo di riposo. Peccato che la strada su cui si è fermato è in pendenza così inizia a rotolare giù senza possibilità di fermare la corsa.

Il film è stato girato nelle strade di Parigi e le comparse sono le persone che in quel momento circolavano per strada (questo lo prova ancora di più un passante che a un certo punto guarda in camera non spiegandosi l’utilità di quell’apparecchio sconosciuto).

 

​​La Marâtre 

Gaumont, Francia

1906

muto | B/N

6’30’’

 

 


Uno dei primi film che raccontano il maltrattamento sui bambini. In questo caso due vedovi con un figlio ciascuno si sposano, ma la matrigna dispensa amore solo per la propria figlia, mentre strattona e colpisce il ragazzo in assenza del padre. Alla fine il ragazzo, dopo una serie di episodi, confessa tutto al padre e amorevolmente perdona anche la matrigna.

 

​​Madame a des envies 

Gaumont, Francia

1906

muto | B/N

4’20’’

 

 

 

Una signora in dolce attesa, passeggiando con il marito, non sa resistere alle sue voglie. Per questo motivo ruba prima un leccalecca a una bambina, poi un bicchiere di assenzio in un bar, perfino la bistecca di un mendicante e la pipa di un venditore ambulante. Ovviamente il marito cerca in ogni occasione di rimediare. Non mancano le liti, che divertivano sempre il pubblico, ma la cosa interessante è il finale in cui viene ripreso il tema dei bambini che nascono sotto ai cavoli, già usato più volte da Alice, a partire dal suo primissimo film.

 

​​Le Matelas alcoolique 

Gaumont, Francia

1906

muto | B/N

9’25’’

 

 

 

Un ubriacone viene cucito inavvertitamente all’interno di un materasso. Le conseguenze sono comiche e divertenti ancora oggi.

 

​​Le Noël de Monsieur le curé

Gaumont, Francia

1906

muto | B/N

5’30’’

 

 

 

Film interamente girato in studio che racconta la storia di un prete che poco prima del Natale chiede delle offerte ai parrocchiani per poter acquistare la statua di un bambinello. Purtroppo la sua offerta a uno scultore è troppo bassa così la notte di Natale i fedeli si ritrovano con tristezza a pregare su una culla vuota. A un certo punto appaiono degli angeli che rimediano, donando loro una statuina del bambino Gesù.

 

​​Le Piano irrésistible 

Gaumont, Francia

1906

muto | B/N

4’15’’

 

 

 

Un pianista si trasferisce in un nuovo appartamento con il suo pianoforte e subito comincia a suonare. I vicini di casa, prima infastiditi, dopo poco si ritrovano come incantati da quella musica e non smettono più di ballare.

 

​​Les Resultats du féminisme

Gaumont, Francia

1906

muto | B/N 

7’

 

 

 

In questa commedia, piena di un’inconsapevole morale femminista, i ruoli e i costumi tra uomini e donne sono invertiti. Gli uomini, con fare vezzoso, decorano i capelli con fiori, mentre le donne sono sedute a un bar a bere e fumare. Alla fine gli uomini si ribellano.

 

​​Un Soulier pour un jambon

Gaumont, Francia

1906

muto | B/N

 

 

 

 

​​Sur la barricade

Gaumont, Francia

1906

muto | B/N

4’30’’

 

 

 

Una storia commovente in cui un povero ragazzo mette a rischio la propria vita, uscendo di casa nel bel mezzo di una guerriglia, per procurare una bottiglia di latte alla madre. La storia si conclude con un inno all’amore materno, poichè la donna alla fine è disposta a dare il suo corpo pur di tenere in vita quello del figlio.

 

​​La Vérité sur l’homme-singe

Gaumont, Francia

1906

muto | B/N

5’30’’

 

 

 

Un portiere beve “per sbaglio” una bottiglia non sua di prodotto che serve a far crescere i capelli. La mattina seguente si ritrova coperto di peli ovunque, come se si fosse trasformato in una scimmia. Questa sua caratteristica fa sì che venga scelto come l’uomo-scimmia per gli spettacoli di music-hall. L’unico a rimetterci è l’uomo calvo a cui era destinata la bottiglia di prodotto, che continuerà a passare della semplice acqua sulla testa senza ovviamente ottenere risultati.

 

​​Cupid and the Comet 

Solax Co. USA

1911

muto | B/N

 

 

 

 

Due giovani si innamorano proprio nel giorno della festa per il passaggio della cometa di Haley. Il padre della ragazza non è d’accordo, così prima di andare a dormire le sequestra i vestiti. La ragazza più furba, ruba i vestiti del padre e esce con il giovane, con cui decide di andare a sposarsi. Un prete vedendo “due uomini” all’inizio è un po’ titubante, poi decide di celebrare comunque il matrimonio. Il padre della signorina arriva alla fine e solo allora anche il prete scopre il travestimento.

 

​​Greater Love Hath No Man

Solax Co. USA

1911

muto | B/N

35 mm

 

 

 

Intrighi amorosi si infittiscono all’interno di una cava mineraria, in una cittadina del Nuovo Messico.

 

​​His Mother’s Hymn

Solax Co. USA

1911

muto | B/N

17’

35 mm

 

 

Paul Wellard lascia il paese per cercare fortuna in città. La madre lo saluta cantando il suo canto preferito. Il giovane in poco tempo entra in brutte compagnie e finisce per strada. Disperato cerca di rubare dei gioielli da una casa, ma sente dei passi e poi qualcuno entrare nella stanza in cui è nascosto. È una donna che inizia a cantare lo stesso inno che intonava sempre la madre. Questo è bastato per consegnarsi alla signora e restituire il bottino. La donna lo perdona, ma il colpo di scena arriva sul finale con una morale.

 

​​Mixed Pets

Solax Co. USA

1911

cast: Blanche Cornwall, Frances Gibson 

muto | B/N

35 mm

 

 

Un cane e un bambino sono i protagonisti di una storia bizzarra. Un distinto marito proibisce alla moglie di avere un cane. Ma lo zio della donna decide di procurargliene uno. La coppia di camerieri, che lavorano presso questi signori, sono sposati e hanno un bambino, ma queste notizie sono tenute in incognito. Si creerà confusione tra i “cuccioli”, oltre ad emergere una visione comprensiva tra le coppie e una natura labile tra la gioia e la tristezza della gente.

 

​​